Scuola di Ghiaccio – Morteratsch (CH)

Standard

Scuola di Ghiaccio  - Morteratsch (CH)

Per imparare l’uso dei ramponi e della camminata in cordata, per prendere confidenza con i ghiacci eterni, Lupi delle Vette organizza un’escursione/scuola sul ghiacciaio del Morteratsch. Nell”impressionante scenario circostante del Piz Bernina (4049) e del Piz Palù (3905) verranno apprese le tecniche corrette per muoversi nell’universo glaciale con l’assistenza di una esperta Guida Alpina. 

La via dei Lupi

Galleria

Da oggi le rocce della bellissima Valchiavenna ospitano una nuova via d’arrampicata: la via dei “Lupi delle Vette”. I giovani lupi avranno così un’opportunità di avvicinarsi ulteriormente all’essenza della Montagna, fatta sì di dolci escursioni ma anche e soprattutto di severe pareti rocciose dove l’Uomo è costantemente sfidato a superare i propri limiti.

 

 

Sulle orme delle Legioni Romane

Standard

Sentieri RomaniCon i nostri scarponi calpesteremo gli stessi sentieri e rocce che i Legionari Romani calpestarono con i sandali, Legioni Romane che in queste terre dominarono sin dal 16 a.c.. Respireremo la stessa aria e proprio come i Legionari rimarremo incantati davanti ai panorami e le bellezze selvagge della Val Bodengo inizio della Val Chiavenna. Le sue gole e canyon dove sopravvivono cervi e lupi luoghi magici dove ancora oggi la leggenda vuole si ritrovano a convegno demoni e streghe…

Partenza | trattoria crotto Dunadiv, Gordona (SO) ore 10:00
Tempo di percorrenza | 2 h + 2h discesa
Dislivello | 700 m
Difficoltà | T
Pranzo al sacco
Abbigliamento e Attrezzatura
scarponcini, felpa, cappello e giacca impermeabile, zaino borraccia, cambio generale, maglietta

L’escursione si terrà anche in caso di condizioni climatiche avverse.

La leggenda dell’Acqua Fraggia

Standard

La leggenda dell'Acqua FraggiaDalle bellissime cascate gemelle dell’Acqua Fraggia si sale per visitare il paesino fantasma di Dasile (1050) raggiungibile solo a piedi e abbandonato dagli anni ’60. Lasceremo la macchina a Borgonuovo di Piuro al parcheggio del bar Crisas ai piedi delle cascate ore 15,30. Tenendo la destra si arriva a Sarlone (444), dove c’è un bivio da cui parte il sentiero panoramico e la mulattiera. Prendiamo il sentiero panoramico, tracciato attrezzato con corde metalliche, parapetti e scalini che sale fiancheggiando le cascate. Attraversiamo anche un traballante ponticello, e ci immettiamo sulla mulattiera che sale da Borgonuovo e arriviamo a Savogno. Visitiamo le viuzze del paesino con le antiche case. Scendiamo al fiume, superato il ponte saliamo sulla mulattiera nel bosco fino ad arrivar al poggio Panoramico di Dasile (1050). Dopo una sosta ritorniamo a Savogno, cena al Rifugio. Per scendere prendiamo la mulattiera (di 2886 scalini) che scende a Borgonuovo.
Tempo di percorrenza 2:00 h
Difficoltà | T
Dislivello | 700 m
Attrezzatura | Scarponcini da trekking, zaino, borraccia, giacca impermeabile, cambio generale, maglietta 

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien