Alpe Scaredi – la porta orientale della Valgrande

Standard

Lupi delle Vette presenta “la porta orientale della Valgrande“, escursione in programma per domenica 13 dicembre, nella cornice di uno dei parchi naturali più belli d’Italia.

La Valgrande è l’area boschiva in stato selvaggio più grande d’Italia, e un immenso museo a cielo aperto di storia degli alpeggi e delle loro genti. Lo stato di abbandono delle pasture estive e l’arresto della deforestazione hanno permesso alla Natura di riprendersi prati, boschi, forre e torrenti che caratterizzano la meravigliosa vallata.
La posizione offre un balcone privilegiato per una vista che spazia dal Lago Maggiore fino al Monte Rosa.

L’attacco è previsto per le ore 9 a Malesco (VB); il percorso avrà termine al bivacco “Alpe Scaredi”, dopo pranzo è prevista la discesa a valle. Per ogni informazione, è attiva la mail ldv@lupidellevette.it !

tre giorni in Adamello

Standard

1° giorno

  • passo Paradiso – 2585
  • passo Castellaccio – 2963
  • sentiero dei fiori
  • punta di Lagoscuro – 3166
  • cima Payer – 3056
  • rifugio Mandrone – 2442

2° giorno

  • rifugio ai Caduti dell’Adamello – 3040
  • cima Croce – 3307
  • cresta Croce fino al cannone “Ippopotamo”
  • pian di neve – 3100
  • bivacco Ugolini – 3240

3° giorno

  • cima Adamello – 3539
  • passo degli italiani – 3350
  • passo Brizio – 3147
  • rifugio Garibaldi – 2550
  • malga Caldea – 1584

dislivello totale: circa 4800 metri

Badile Camuno – via ferrata

Standard

Segnaliamo che il bivacco descritto in molte relazioni come “diroccato” è stato recentemente restaurato, e che molti ancoraggi sono in pessimo stato se non divelti. La roccia è notevolmente friabile, prestare attenzione se si è in gruppo.

 

Alpi: baluardo d’Italia -escursione sulle trincee di Somalbosco

Standard

Lo scorso finesettimana ha visto Lupi delle Vette e Memento impegnati nella riscoperta di quei luoghi alpini scenario della Grande Guerra, nel centenario del suo scoppio, nella zona del passo Tonale. Durante il primo giorno un’escursione montana nella località di Somalbosco ci ha portati fino a un trinceramento italiano a quota 2500 metri, dove ci siamo potuti ben parzialmente rendere conto delle condizioni climatiche e ambientali estremamente rigide nelle quali i soldati italiani hanno dovuto resistere per quattro lunghi e freddissimi inverni. La giornata successiva è stata dedicata alla visita guidata del fortino austriaco di Strino, in val di Sole, posto davanti alle magnifiche vette innevate del gruppo Adamello-Presanella. Tra quelle mura che hanno assorbito l’urto di mille cannonate ci siamo nuovamente proiettati con lo spirito in quella terribile e grandiosa pagina di storia italiana, crogiuolo di sangue, ghiaccio e dinamite. Le lingue di neve che scendono dai ghiacciai sorvegliati dal fortino sono state un tempo risalite da uomini piegati dalla fatica del trasporto dei cannoni, distrutti fisicamente e moralmente dal freddo e dalle granate. Il viaggio è terminato dinnanzi al sacrario del Tonale, una cripta ove riposano soldati italiani e austriaci mai tornati a casa, talvolta presi in custodia dai ghiacci eterni che per decine di anni li hanno conservati e che solo recentemente sono riaffiorati per essere sepolti dai loro posteri. Posteri ed eredi che, nel nostro caso, si sono congedati col cuore gonfio e greve di sentimenti d’amor patrio e gratitudine verso chi in altri tempi ha percorso la via dell’Onore.

Alpi – Baluardo d’Italia: due giorni sulle vette della Grande Guerra

Standard

Lupi delle Vette e Associazione Memento presentano l’iniziativa Alpi – Baluardo d’Italia, nata per riscoprire e rivivere quei sentieri, trincee e cime che videro gli alpini italiani fronteggiare i kaiserjager austriaci in aspri combattimenti in alta quota, nel corso della Grande Guerra. L’evento si svolgerà sabato 16 e domenica 17 maggio 2015 e consisterà in

  1. un’escursione fino alle fortificazioni di Somalbosco, situate verso il passo Gavia
  2. una commemorazione al sacrario italiano del passo Tonale
  3. una visita guidata al ristrutturato fortino austriaco di Strino, in Val di Sole.

Per ogni informazione, è attiva la casella ldv@lupidellevette.it

Alpi - Baluardo d'Italia

Alpi, Baluardo d’Italia : due giorni sulle vette della Grande Guerra

Standard

Lupi delle Vette e Associazione Memento presentano l’iniziativa “Alpi, baluardo d’Italia – due giorni sulle vette della Grande Guerra” che, in occasione del centenario dell’inizio del conflitto, vuole portare alla riscoperta di quelle cime, sentieri e trincee sconvolti dalla sua tragicità ma scenario di grandi storie umane di ardimento e sacrificio, che nel tempo portarono nella coscienza collettiva la figura dell’Alpino come infaticabile difensore della Patria e rinsaldarono i legami dell’Uomo con il Suolo sul quale egli riconosce la propria Comunità nazionale.

A breve maggiori informazioni.
Grande Guerra

 

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien