Cavalcare le Vette – verso la Sorgente

Immagine

Per due giorni e una notte escursioni, arrampicate, letture comunitarie, condivisione di esperienze di montagna e di militanza saranno vissute insieme ai ragazzi de La Muvra Gruppo Escursionistico Montano. Le impervie cime della Valchiavenna ci ospiteranno in questi giorni, offrendoci un meraviglioso panorama.

Se sei un uomo libero.. allora sei pronto a metterti in cammino.

Cavalcare le Vette - verso la sorgente

Ciaspolata ” Nostra Signora delle Vette “

Immagine

Ciaspolata Nostra Signora delle Vette

Situato a 2000 metri di quota, Il Santuario di Nostra Signora d’Europa è la meta di questa ciaspolata comunitaria.
La Statua metallica, alta 13 metri, che rappresenta la Vergine delle Vette, è ricoperta di lamina d’oro ed è stata realizzata, grazie all’iniziativa del Gruppo Alpini di Casatenovo Brianza ed all’interessamento dell’amico don Luigi Re, dallo scultore Egidio Casagrande, di Borgo Valsugana; l’inaugurazione data al 15 ottobre 1957. Posata su di una struttura a settore circolare, pesa 4 tonnellate e funge da Santuario all’aperto. Inizialmente rimase per un anno a Casatenovo; poi venne progettata una collocazione “alpina”, che doveva essere originariamente il pizzo Stella, poi scartato perché l’azione degli agenti atmosferici, particolarmente intensa oltre i 3000 metri, ne avrebbe compromesso l’integrità. Si optò, quindi, per l’attuale collocazione alla Motta di Madesimo. Il trasporto presentava, però, non pochi problemi, che furono superati grazie all’intervento dell’Esercito, che supportò lo sforzo degli Alpini di Casatenovo. Infine fu l’intervento di orafi provetti provenienti non solo dall’Italia, ma anche da paesi europei a contribuire alla realizzazione del rivestimento aureo che impreziosisce e conferisce una splendida luminosità alla maestosa statua.
Sui due cornicioni ai lati del Santuario sono riportate una serie di formelle che, alternate a scritte e raffigurazioni rappresentano due percorsi meditativi, uno per sostenere la speranza e l’altro per suggerire che la Fede guarda a Gerusalemme. Al centro dell’area del Santuario è stato sepolto Don Luigi Re, morto il 14 aprile 1965: per suo interessamento, infatti, come detto, la statua venne realizzata dall’amico Egidio Casagrande.

Sulle orme delle Legioni Romane

Standard

Sentieri RomaniCon i nostri scarponi calpesteremo gli stessi sentieri e rocce che i Legionari Romani calpestarono con i sandali, Legioni Romane che in queste terre dominarono sin dal 16 a.c.. Respireremo la stessa aria e proprio come i Legionari rimarremo incantati davanti ai panorami e le bellezze selvagge della Val Bodengo inizio della Val Chiavenna. Le sue gole e canyon dove sopravvivono cervi e lupi luoghi magici dove ancora oggi la leggenda vuole si ritrovano a convegno demoni e streghe…

Partenza | trattoria crotto Dunadiv, Gordona (SO) ore 10:00
Tempo di percorrenza | 2 h + 2h discesa
Dislivello | 700 m
Difficoltà | T
Pranzo al sacco
Abbigliamento e Attrezzatura
scarponcini, felpa, cappello e giacca impermeabile, zaino borraccia, cambio generale, maglietta

L’escursione si terrà anche in caso di condizioni climatiche avverse.

Camminando con Zarathustra – Escursione a Sils Maria

Standard
Camminando con Zarathustra
L’escursione comincerà da Maloja in direzione Sils-Maria, ripercorrendo i sentieri dove passeggiava  Nietzsche, nei luoghi che lo ispirarono. Camminando sulle orme di Zarathustra, lungo le sponde del Lago alpino di Sils-Maria a 1800 M. di quota, ci soffermeremo in quella che viene chiamata la Penisola di Nietzsche da dove si può ammirare l’anfiteatro di montagne che circonda il lago ed il sole che comincia a tramontare, faremo visita alla casa dove abitò a lungo Nietzsche a Sils Maria, ritorno a Chiavenna e alle h 19.00 cena in un tipico Crotto davanti ad un piatto di pizzoccheri.
Località di partenza: Chiavenna, ore 13.30 (posteggio stazione), trasferimento in auto al passo Maloja in Svizzera (30 min). Importante ricordarsi di avere le catene a bordo dato che in Svizzera sono obbligatorie.
Tempo di percorrenza: h 2.00
Quota massima: 1815 m
Livello difficoltà: T
Abbigliamento: Le temperature a quella quota scendono drasticamente all’imbrunire.
Scarponcini da montagna o trekking, giacca a vento, pile o maglione pesante, guanti  cappello e sciarpa, se li avete i pantavento da sci o una calzamaglia da mettere sotto i pantaloni, portatevi un cambio generale anche di scarpe.
WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien