Breithorn Occidentale 4165 m. s.l.m.

Standard

Un altro quattromila per i Lupi Delle Vette

Un fine settimana avventuroso al cospetto del Cervino.
Partiti da Cervinia, decidiamo di posizionare le tende al Colle del Teodulo, dove ci aspetta una fresca notte di tempesta che ci regalerà al risveglio qualche cm di neve fresca.Colazione di buon’ora e subito pronti per attaccare la salita, con panorami stupendi su Plateau Rosa e sul Cervino che ci ripagano della fatica, poi subito giù.

Dalla cima ci portiamo a casa qualche riflessione su come l’uomo abbia modificato l’ambiente rendendolo un “parco giochi d’alta quota”, accessibile a tutti grazie alla funivia, ma allo stesso tempo creando ricchezza e posti di lavoro per le comunità locali: non è mai facile trovare l’equilibrio tra sostenibilità economica ed ambientale, ma la Grande Bellezza è lì, nel sorriso di chi, ancora una volta e come ogni giorno ha condiviso con te fatiche, sacrificio e qualche risata.

Sulla vetta d’Europa

Standard

Altro importante obiettivo raggiunto dai Lupi delle Vette, con i 4.810 metri della vetta del Monte Bianco, raggiunta partendo dal rifugio Cosmiques per la via “dei tre monti” e discesa per la normale francese con tappa al rifugio Gouter. Traversata in stile alpino, in spettacolare ambiente glaciale su creste, pareti ghiacciate fino a 60°, seracchi e crepacci.

Sabato 30 vi racconteremo la nostra avventura e condivideremo con voi i magnifici panorami della vetta più alta d’Europa, restate sintonizzati !

Gran Paradiso – quota 4061

Standard

Unico Quattromila interamente situato in territorio italiano, domina lo stupendo parco nazionale omonimo.

Partenza da Pont in Val Savarenche, pernotto al rif. Vittorio Emanuele II, inizio salita ore 4 del mattino, arrivo alla Madonnina a ore 10.

Neve in ottime condizioni, clima benevolo. Panorama… da Paradiso.

 

 

Pizzo Palù – 3900 m slm

Standard

Pizzo Palù 3900 m. Cordate da tutto il mondo vengono ogni anno per l’ascesa al Palù, Noi l’abbiamo fatto in 8 ore con pelli di foca e in cordata sulla cresta, dopo i 3500 m. un po’ di affanno e il solito mal di testa dovuto all’altitudine, parte della cresta è molto aerea e adrenalinica, una bellissima ascesa in una giornata perfetta. Lupi delle Vette è avventura!

Pizzo Stella

Standard

Dover rinunciare alla cima a 200 metri dalla vetta dopo quasi 8 ore di ascesa con le pelli e 2000 metri di dislivello non è stato facile, la visibilità si era fatta improvvisamente nulla e dovendo scendere sciando su pendenze anche di 70 gradi era importante vedere dove si andava, la priorità è sempre tornare a valle in totale sicurezza, ci resta un conto aperto con il Pizzo Stella che chiuderemo presto.

 

tre giorni in Adamello

Standard

1° giorno

  • passo Paradiso – 2585
  • passo Castellaccio – 2963
  • sentiero dei fiori
  • punta di Lagoscuro – 3166
  • cima Payer – 3056
  • rifugio Mandrone – 2442

2° giorno

  • rifugio ai Caduti dell’Adamello – 3040
  • cima Croce – 3307
  • cresta Croce fino al cannone “Ippopotamo”
  • pian di neve – 3100
  • bivacco Ugolini – 3240

3° giorno

  • cima Adamello – 3539
  • passo degli italiani – 3350
  • passo Brizio – 3147
  • rifugio Garibaldi – 2550
  • malga Caldea – 1584

dislivello totale: circa 4800 metri

Scuola di Ghiaccio – Morteratsch (CH)

Standard

Scuola di Ghiaccio  - Morteratsch (CH)

Per imparare l’uso dei ramponi e della camminata in cordata, per prendere confidenza con i ghiacci eterni, Lupi delle Vette organizza un’escursione/scuola sul ghiacciaio del Morteratsch. Nell”impressionante scenario circostante del Piz Bernina (4049) e del Piz Palù (3905) verranno apprese le tecniche corrette per muoversi nell’universo glaciale con l’assistenza di una esperta Guida Alpina. 

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien